Partorire in sicurezza: le 5 regole d'oro per scegliere la struttura migliore

Non tutti i punti nascita in Italia sono uguali e garantiscono gli stessi livelli di qualità e sicurezza. Spesso il primo criterio di scelta è la vicinanza a casa, ma non è un buon metodo.

In Italia sono attivi troppi punti nascita e, per questo motivo, ancora troppe mamme finiscono per partorire in strutture sanitarie non adeguate per quanto riguarda il profilo di sicurezza e i servizi offerti.

Le ultime tabelle messe a disposizione dal Ministero della Salute dichiarano la presenza di oltre 550 punti nascita su tutto il territorio nazionale. Di questi, però, più di un terzo e pari a 120 strutture sanitarie non sono sicure per la mamma e il nascituro, in quanto non raggiungono nemmeno “Gli Standard Mimimi Per La Valutazione Dei Punti Nascita” definiti dal Ministero della salute. 

Per questo motivo, ecco quali sono le 5 regole d'oro che si consiglia di valutare prima di scegliere il proprio punto nascita:
 
  1. Evita gli ospedali piccoli: se un ospedale fa meno di 2 parti al giorno è da evitare. Non è una struttura specializzata ed è meno in grado di fronteggiare eventuali emergenze

  2. Assicurati della presenza di tutti reparti del percorso materno infantile, in primis, ginecologia, ostetricia, neonatologia, Terapie Intensiva e SubIntensiva Neonatale

  3. Evita gli ospedali che abusano di tagli cesarei. Una percentuale di tagli cesarei superiore al 30% è troppo elevata e rappresanta un chiaro campanello d'allarme

  4. Studia il profilo professionale dell’equipe medica ed ostetrica. Prediligi gli ospedali trasparenti, in cui sono a disposizione i profili e i curriculum dei professionisti

  5. Assicurati della presenza di servizi complementari quali l’epidurale H24, corsi preparto, libertà di scelta delle posizioni da assumere, presenza del partner in sala

ThatMorning ha integrato questi parametri nelle sue valutazioni e ti permette di permette di navigare la classifica completa di tutti gli ospedali italiani per qualsiasi problema di salute.

Fonti
(1) Ministero della Salute, Distribuzione dei punti nascita per regione e tipo istituto
(2) Piano Nazionale Esiti – Agenas
(3) Standard Mimimi Per La Valutazione Dei Punti Nascita - Ministero della salute

Lascia un commento