Ospedale degli Infermi

 
6.3

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è in rialzo.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica bassa, con notizie che ne parlano generalmente in maniera neutra.




Andamento del voto

12 Recensioni (non influenzano il voto dell'ospedale)

Sono veramente disgustata! Sembra che facciate operazioni come lavorate a cottimo. Capisco il day surgery ma se un paziente esce dalla sala operatoria alle 15.30 del venerdì e alle 8 del sabato già ti dicono di lasciare la camera che devono pulire e chiudere il reparto ? Diamo i numeri? Sono mica in una stanza d'albergo. Non chiedetevi poi perché la gente se ne va a Milano! Disorganizzati!!!!! Guardate un po' più al paziente e meno alle vs finanze e soprattutto al Buon senso
Riferito al reparto di CHIRURGIA GENERALE
Dott.merli , dott.ssa Biolla due pericoli pubblici, il primo è pericoloso minaccia gli aso, per obbligare una persona ad andare a lui , quando non se ne ha bisogno , non ha fornito la copia della cartella, su richiesta legittima e ha divulgato le informazioni fuori dalla struttura , ci tengo a sottilineare che non sono psicopatica

la biolla, pensa a fumare le sigarette che a lavorare, non sopporta le persone, è maleducata , non sa neanche lei cosa scrive.
Riferito al reparto di PSICHIATRIA
Ho supplicato il primario di ricoverarmi per fare accertamenti perchè continuo ad avere male, mediante ssn e mi ha detto che l'ospedale non si può usare come si vuole, e che non ne ho diritto e non ho lo stipendio da primario
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA
La dott.ssa curri , ha sbagliato a scrivere un referto , le ho chiesto centinaia d volte di farlo nel 2016 non lo ha ancora fatto
Riferito al reparto di GASTROENTEROLOGIA
Sono stata offesa dal dott.piras durante una visita , non mi ha messa in lista per l'intervento risolutivo e si è ancora vendicato
Riferito al reparto di ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
Avevo deciso di asportare dei nei vulvari, il mio medico mi avevo proposto il day surgery, il primario me lo ha volutamente negato (querelato) e me ne ha lasciato uno potenzialmente maligno
Riferito al reparto di DERMATOLOGIA
Pessimo servizio , il primario mi ha lasciata con delle lesioni in gola fastidiose, mi ha offesa e non mi ha dato l'intervento con il day surgery, in compenso volevano farmi una biopsia a crudo
Riferito al reparto di OTORINOLARINGOIATRIA

Rapa Fortness

Onestamente a discapito di tutti quelli che vogliono dare zero stelle io ne darei dieci perché essendo stato ricoverato per due settimane in neurologia mi sono trovato benissimo, visite mattutine puntuali, ogni mattina sempre a misurare i parametri, infermiere che chiedevano se andava tutto bene quasi ogni 2 ore, cibo gradito e personale soprattutto infermieri e oss molto in gamba e disponibili. Ho anche avuto la (s) fortuna di conoscere il primario assume ad altri neurologi e devo dire che è gente assolutamente competente. Consigliato caldamente a tutti

Primularossa7681

Lunghi tempi di attesa in pronto soccorso, parcheggio ampio e gratuito, personale preparato ma ahimè oberato di lavoro. La struttura è nuova ma talmente grande e tutta identica che si rischia di perdersi... Ho incontrato operatori molto disponibili, un po' meno il personale amministrativo di alcuni sportelli.

Maverik Casagrande

Il personale del pronto soccorso è scortese sono subito nervosi. I termosifoni nelle stanze sono sempre spenti mentre quelli dei corridoi 24h su 24 in funzione, io in stanza ho mia figlia che è nata ieri e fa davvero freddo in camera. Non lasciate i vostri neonati al nido perché li lasciano piangere non li controllano nemmeno. mi ero raccomandato che appena piangeva di portarla da me in stanza a qualsiasi ora ma niente ho parlato ai muri. Non guardano i bambini come dovrebbero invece di fare il proprio lavoro guardano chissà dove o cosa. Vergogna!!!! Mai più in questo ospedale!

corrado biasetti

Personale scortese in alcuni reparti ci lavorano solo gente che si preoccupa solo dello stipendio e non pensa al malato , non accendono il riscaldamento nelle stanze e se suoni per avere un qualsiasi aiuto arrivano subito ma per spegnere il campanello poi sono capaci di farti aspettare anche tre ore... parlo per esperienza personale. Vergogna vergogna vergogna !!!

monica rattin

Per il parcheggio, in attesa di sistemarlo...
Si può dipingere un numero o lettera su ogni palo?
Così quando esci vai dritto nella zona dove hai parcheggiato, senza pellegrinare alla ricerca...
Sarebbe utile un rif.
Grazie!

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

Studentessa-modella di 17 anni in fin di vita all’ospedale dopo un arresto cardiaco

Una passione per la moda e per le lingue straniere. Carola Iacchini di appena 17 anni da ieri sera è ricoverata all'ospedale Degli Infermi di ...
La Stampa, 04 Dicembre 2016


L'ospedale “apre” alla Città della salute

L’Asl getta un altro ponte tra l’ospedale Degli Infermi e il mondo universitario. Gli obiettivi sono incrementare e ottimizzare l’uso delle tecnologie disponibili, in particolare negli ambiti oncologico e cardiologico, e sviluppare la ricerca. È andato in questa direzione l’incontro dell’altro giorno tra la direzione e gli specialisti dell’Asl e alcuni docenti dell’Università di Torino che lavorano presso l’Azienda ospedaliera universitaria «Città della salute e della scienza».
La Stampa, 12 Giugno 2016


I predoni del rame nel vecchio ospedale

Tentativo di furto andato a vuoto. Prima o poi sarebbe successo. Lo scorso fine settimana, ma la notizia si è saputa soltanto ieri, i ladri hanno tentato un primo assalto al vecchio ospedale in centro città.
La Stampa, 13 Febbraio 2016


Dal centro all’ospedale con il bus navetta gratuito: ecco gli orari

Come abbiamo già annunciato l’Asl di Biella e Atap attiveranno un bus-navetta che collegherà il centro cittadino all’Ospedale degli Infermi di Ponderano e viceversa. Il servizio, che prenderà avvio da lunedì 11 gennaio, sarà gratuito per gli utenti che vorranno utilizzarlo e fruibile nei giorni feriali (da lunedì a venerdì, esclusi i festivi infrasettimanali).
La Stampa, 30 Dicembre 2015


Indirizzo

Ospedale degli Infermi

via dei ponderanesi, 2 - biella (BI)
Contatta l'ospedale