Ospedale Gemelli

 
8.9

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso ottima e nell'ultimo periodo la sua valutazione è in rialzo.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica alta, con notizie che ne parlano generalmente bene.




Distaccamenti di questo ospedale

Complesso Integrato Columbus L.GO MOSCATI 31/33 - Roma (RM)
Policlinico Agostino Gemelli L.GO AGOSTINO GEMELLI 8 - Roma (RM)


Andamento del voto

11 Recensioni (non influenzano il voto dell'ospedale)

La storia di Giulia: Psoriasi

I miei gomiti non sono mai stati perfetti, così come le mie ginocchia e le mie unghie, mai lisce. Abbondavo con le creme idratanti e tiravo avanti. A 19 anni, subito dopo l’esame di maturità, la situazione divenne ingestibile, gomiti e ginocchia ricoperte da squame, arrossati, a guardarli pensavo che quella pelle così brutta non fosse nemmeno mia. Il prurito era incessante, mi grattavo, sanguinavo. Nell’inverno successivo andai dal mio medico di famiglia che mi accennò alla psoriasi, una volta a casa...Leggi tutta la storia
Annebbiamento della vista, offuscamento tipo cataratta, arcobaleno attorno alle luci, dolore al nervo oculare Preoccupazione e paura di poter perdere la vista Mi sono curato con atropina e betabioptal e misurazione costante della pressione oculare. Nonostante le cure avessero esito positivo, ogni anno, per 10 anni, in primavera, tornava costantemente. Oggi, finalmente, sono guarito! Negli anni della malattia ho avuto molti disagi con la vista e molti dolori agli occhi. Non sottovalutare il problema e rivolgersi...Leggi tutta la storia
Salve 22 Settembre sono stata operata 24 mi hanno dimesso in ottime condizioni tengo a ringraziare al Professore Giovanni Scambia e al tutto lo Staff per la loro bravura sono veramente magici complimenti a tutti Grazie ancora per la loro passienzza.
Riferito al reparto di ONCOLOGIA
Dopo circa due anni di sofferenza al braccio destro mi sono recato in visita presso l'ospedale Agostino Gemelli di Roma.
In data 19/02/2015 venivo visitato dal dott. Fabio Papaci dopo aver visionato la tac e la risonanza della cervicale, mi prescriveva un terapia a base di medicinali e massaggi, con controllo al termine della terapia descritta.
Il 02/04/2015, vado a controllo e vengo visitato dal dott. Montano che con tanta professionalità ed infinita umanità mi dava delucidazioni e prospettive per l'intervento, facendomi un quadro generale della mia situazione cervicale, informandomi che avevo una spondilodiscouncoartrosi diffusa con interessamento ai livelli C4-C5, C5-C6,e C6-C7, in particolare a livello C5-C6 dove appariva evidente la presenza di un grossolano osteofita in particolare a sinistra che determinava una notevole compressione mielo-radicale.
Il dott. Montano inoltre mi dava informazioni riguardo l'intervento ed i vari rischi che andavo in contro, visto che avevo dato il parere favorevole a fare l'intervento mi preannunciava che nei giorni successivi sarei stato contattato dal reparto per fare il day ospital per le dovute analisi di routine ed il colloquio con l'anestesista, dopo ciò entro novanta giorni sarei stato contattato per fare l'intervento.

In data 30/04/2015, vado a fare il day ospital ed a quel punto ho atteso la chiamata per l'intervento.

In data 19/06/2015 vengo contattato dal reparto per essere ricoverato il 20/06/2015, cosa che avviene con una grande professionalità da parte della Caposala del reparto di Otorino Laringoiatra, Oculistica e Neurochirurgica funzionale e spirale, lo stesso giorno visto che mi ero presentato a digiuno mi viene fatto il prelievo del sangue per le analisi di routine.
Lunedì 22/06/2015 alle ore 10,00 circa vengo portato in sala operatoria per l'intervento, come entro in sala subito mi si avvicina l'anestesista e lui di persona mi mette alle due braccia un ago per parte spiegandomi con grandissima professionalità tutto ciò che faceva passo per passo e a cosa serviva, alla fine si rivolse dicendomi conta fin quando ce la fai, a quel punto ricordo di essermi addormentato. Subito dopo il mio risveglio sia l'anestesista che non ricordo il nome, ( ma ricordo solo che mi disse, di aver studiato insieme a un dottore che si chiama Luigi, il quale io avevo conosciuto al S. Camillo Forlanino quando venni operato al Lobo superiore sn.), che dott. Montano si avvicinarono per chiedermi come mi sentivo e di farmi muovere gli arti cosa che io feci benissimo. A questo punto voglio fare UN SUPER ELOGIO A TUTTO LO STAFF DELLA SALA OPERATORIA CHE HANNO AGITO CON GRANDISSIMA PROFESSIONALITA' E UMANITA'.
Riportato nel reparto venivo accolto con grandissima umanità dalle infermiere di turno, le quali mi chiedevano se avevo dolore, mi mettevano a portata di mano il pulsante per eventuale chiamate di emergenza cosa che ne feci tante durante la notte, ma nessuna e dico nessuna volta che si recavano da me si mostravano infastidite o nervose di essere state chiamate, mi trattavano con INFINITA UMANITA' e DISPONIBILITA'.
Al mattino del 23/06/2015 alle ore 9,00 circa, vedo entrare nella stanza il dott. Montano, accompagnato da una dottoressa di cui non ricordo il nome ed il Prof. Fernandez, a quel punto mi fanno scendere dal letto e cosa mai vista in vita mia, il Prof. Fernandez in persona che con una umanità infinita ed altrettanto professionalità mi visitò e rivolgendosi sia a me che al dott. Montano disse benissimo!!!, mi salutarono ed andarono via.
Dopo alcune ore vengo rivisitato direttamente dal Dott. Montano, al quale io scherzando gli dissi: (a dottò ha visto che è andato tutto bene!!!), a quel punto lui si mise a ridere, salutandomi con grande rispetto e umanità cose che feci anche io.
In primis voglio fare un grandissimo elogio a tutto lo staff del reparto, poi non riesco a trovare le parole giuste per ringraziare sia tutto lo staff della sala operatoria con un complimento di riguardo e che Dio li protegga, al Dott. Montano ed al Prof. Fernandez un grandissimo complimento ed elogio, che il buon Dio li protegga sempre. Ho avuto l'onore di vedere Prof. Fernandez visitare in corsia i pazienti cosa che non ho visto mai fare in altri Ospedali.
UN GRANDISSIMO ELOGIO A TUTTI GLI OPERATORI DI QUEL REPARTO CHE OPERANO CON PROFESSIONALITA' METTENDO IN PRIMIS L'UMANITA' facendo in modo che i pazienti si sentono a loro agio.
Luigi Iacono
Riferito al reparto di NEUROCHIRURGIA
Ho avuto quattro figli al Gemelli. Assistenza fantastica, logistica (sala parto, degenza etc) accogliente. Il personale medico e paramedico è tra i più preparati in Italia. Lo raccomando a chiunque sia di Roma e provincia.
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA
Nell'Aprile del 2003 sono stata ricoverata presso il Complesso integrato Columbus per un intervento chirurgico mirante ad asportare 3 fibromi uterini. Primo intervento della mia vita eseguito dal Prof. Marana e dalla sua equipe. Ricoverata per 5 giorni, intervento riuscito perfettamente ma ho avuto delle problematiche post operatorie risolte comunque bene. Reparto molto frequentato stanze doppie con bagno, buona l'assistenza ricevuta.
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA

Paolo B

Mia moglie è stata seguita qui per tutta la sua gravidanza, l’ambulatorio Ostetrico è efficiente e funzionale con dottori molto competente, l’attesa non è delle migliori ma vale la appena attendere per avere un servizio professionale e completo. Il corso preparto, veramente utili e per le neo-mamme è gestito dal primario di neonatologia e dalla dottoressa Carducci, persone molto competenti. Mia moglie inoltre è stata seguita nella sua gravidanza dal reparto di Ematologia dalla dott. Elena Rossi persona veramente di cuore e dal reparto di neurochirurgia che hanno collaborato tra di loro in maniere molto efficiente per la salute di mia figlia.... i reparti molto puliti accoglienti e gestiti in modo fantastico, sala parto con macchinari nuovi di ultima generazione....

Bernardino Monticelli

Purtroppo ho avuto a che fare con l'Ospedale sia per mio padre che per mia madre. Come tutti i grandi ospedali soffre un po' di "dispersione", ma il personale sa porre rimedio anche a qualche piccolo sporadico problema. A volte ti danno appuntamento alle 9 e entri alle 11... che dire purtroppo capita, ma non sempre. Medici preparati, reparto oncologia da premio (ma non saprei, qual è il massimo dei premi? Ecco due di quelli, anche tre!). Ci sono stato anche come donatore di sangue, bravissimi fanno i prelievi a me che svengo solo a pensare all'ago. Altro reparto validissimo il pronto soccorso (aimè per 2 anni ci ho fatto l'abbonamento). Rapidi per i casi di vera emergenza, hanno ripeso mio padre per i capelli almeno un paio di volte. Capisco che a volte possa esserci qualche problema, ma nel complesso io non posso far altro che ringraziare tutti quelli ci lavorano, per esperienza diretta devo dire che il Gemelli é molto migliore di tanti altri posti, anche per il trattamento umano dei pazienti. PS Grazie ancora Dott.sa Natale! Grazie a tutti quelli che ci mettono l'anima nel fare il loro lavoro.

Alexoro tu

Policlinico gemelli odontostomatologia e odontoiatria chirurgica:
Fatta la prima visita con l'ausilio di un'ortopanoramica, e una tac massiccio facciale che già refertava e definiva l'inclusione di un dente del giudizio e una spaccatura di un premolare, mi viene richiesta un'ulteriore tac dental scan per l'intervento(?), va bene, la faccio e come da indicazioni ricevute ritelefono per portarla in visione, allorchè mi viene detto che il reparto è chiuso per ferie dal 22 dicembre al 8 gennaio (struttura pubblica di chirurgia chiusa per ferie???) va bene, chiamo dopo 8 gennaio mi fissano un'appuntamento per intervento, all'arrivo mi dicono che c'è un omonimia e di dare i documenti (mi fissano un'appuntamento e non hanno capito ancora chi è il paziente?) va bene, entro e mi siedo sulla poltrona e si ha l'mpressione di trovarsi nell'alternanza scuola-lavoro tre ragazze, dottori ? sui 25 anni: una che litiga per infilarsi dei guanti di lattice, una alle prese con i bottoni della poltrona non riuscendo a centrare la mia testa sul cuscino, un'altra che legge la mia scheda mi chiede chi era il dottore che mi aveva visitato e che problema avevo, mi viene voglia di prendere la cartella e leggere se almeno c'era scritto il mio nome, ma per educazione dico che non ricordo il nome del dottore e ripeto quello che già era refertato nelle analisi che le avevo portato e aveva in mano, la vedo titubante ed insicura, mi dice che il dente incluso era in una posizione vicino il seno mascellare, (certo è incluso!!) perciò non se la sentiva di intervenire (???) la competenza all'estrazione sarebbe del maxillo facciale, allorchè il dubbio mi assale se fossi nel luogo giusto e domando, "ma qui fate le estrazioni di di denti inclusi, perche se no in prima visita e poi su appuntamento mi è stato detto di venire qui ? come faccio per andare dal maxillo ?" . Titubante chiama Lei il reparto maxillo per la prassi (che io definirei di scarica barile) ma riceve risposta negativa (e vorrei vedere..), all'orche decide di inviarmi direttamente al maxillo 1 accompagnato da una delle tre studenti, stessa risposta, la defestrano subito fino a maxillo 4 (l'ultimo disponibile) che costretto a vedere la tac e senza degnarmi di un'occhiata, ritorna dalla dottoressa di partenza e dopo breve colloquio ne scaturisce attenta diagnosi che si riassume cosi: "Visto avevo ragione io non c'è bisogno di intervenire, non è pericoloso semmai se si gonfia e fa infezione ritorna, tanto ha già tutte le radiografie eseguite...." Sbigottito ritorno a casa non sapendo cosa rispondere a mia moglie che mi aveva mandato un messaggio per sapere se l'ntervento era andato tutto bene ...

Agata Stasi

Asportazione di neoformazione surrene sinistro. Sono stata operata in chirurgia endocrina-metabolica in laparoscopia dal prof.Marco Raffaelli. Ringrazio sentitamente tutti i medici,gli infermieri del reparto,nonché l'anestesista dott. Punzo. Ho trovato max professionalità non solo nei medici,ma anche e soprattutto nell'assistenza infermieristica. Sempre disponibili,pronti,cordiali e professionalmente preparati. Grazie mille a tutti. Un ringraziamento particolare al professore.

gianrocco franco

Come tutte le strutture ospedaliere romane è molto affollato. Il pronto soccorso non è a cinque stelle ma a Roma la gestione di un pronto soccorso in zone popolose non è per niente semplice. Il resto è ok. L'attesa per gli esami diagnostici mediamente non è eccessiva.

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

Lega Nord, Umberto Bossi ricoverato in ospedale

Umberto Bossi ricoverato all'ospedale gemelli di Roma per accertamenti. Avrebbe avuto uno sbalzo di pressione.Non sta bene dall'ictus del ...
Il Giornale, 18 Luglio 2017


Roma, mancano i posti letto: disabile sfrattata dall'ospedale ...

Vivere non conoscendo il futuro prossimo di una donna inchiodata in un reparto d'ospedale. O meglio in una struttura delle tante accreditate ...
Il Giornale, 15 Giugno 2017


La cinematerapia entra all'ospedale Niguarda / VIDEO - Cronaca ...

Milano, 22 aprile 2017 - Andare al cinema anche restando in una corsia d'ospedale. Presto sarà possibile anche al Niguarda di Milano, dove ...
Il Giorno, 22 Aprile 2017


Primavalle, bimba di 3 anni finisce in ospedale dopo le botte ... - Roma

Urla e pianti disperati in un appartamento a Primavalle. Quando sono arrivati in via Angelo Fava i poliziotti hanno trovato una bambina di tre ...
Il Tempo, 19 Aprile 2017


Roma, Di Maio esce dall'ospedale Gemelli: «Con M5S non mollo di ...

Sono appena uscito dal Policlinico Gemelli, dove medici, infermieri e operatori socio sanitari mi hanno rimesso a posto. Li ringrazio di cuore.
Il Messaggero, 05 Aprile 2017


M5S, Di Maio resta ricoverato in ospedale: sotto terapia per una ...

M5S, Di Maio resta ricoverato in ospedale: sotto terapia per una colite acuta. Di Maio. C'è una colite acuta all'origine dei dolori addominali che ...
Il Messaggero, 02 Aprile 2017


M5S, Di Maio resta ricoverato in ospedale: sotto terapia per una ...

M5S, Di Maio resta ricoverato in ospedale: sotto terapia per una colite acuta. Di Maio. C'è una colite acuta all'origine dei dolori addominali che ...
Il Messaggero, 01 Aprile 2017


Di Maio ricoverato in ospedale, saltano gli incontri in Sardegna: "Mi ...

01/04/2017 - L'Unione Sarda.it: Cronaca - Di Maio ricoverato in ospedale, saltano gli incontri in Sardegna: "Mi dispiace, ci rifaremo presto".
L'Unione Sarda, 01 Aprile 2017


Luigi Di Maio in ospedale: ricoverato d'urgenza per un malore

Il vicepresidente della Camera ed esponente del M5S Luigi Di Maio, ha avuto un malore nel pomeriggio ed è stato ricoverato d'urgenza ...
Il Messaggero, 31 Marzo 2017


Catania, 32enne muore in ospedale con i due gemelli dopo aborto ...

La Procura di Catania ha aperto un'inchiesta sul caso di una donna di 32 anni deceduta il 2 ottobre all'ospedale Cannizzaro. La ragazza era ...
Il Fatto Quotidiano, 19 Ottobre 2016


Indirizzo

Ospedale Gemelli

largo agostino gemelli - roma (RM)
Contatta l'ospedale