Istituto Clinico Humanitas

 
8.4

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso ottima e nell'ultimo periodo la sua valutazione è in rialzo.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica bassa, con notizie che ne parlano generalmente in maniera neutra.




Andamento del voto

10 Recensioni

La storia di Mary S.: Cancro al seno

Una semplice doccia... e poi una corsa dalla ginecologa!! Ho pianto tanto... E ho avuto paura ma la mia famiglia si è chiusa a scudo con me e insieme abbiamo affrontantato tutto.. La vera forza è stata il mio bambino, nel 2013 aveva quasi 5 anni e avere la sua mamma a casa, che lo andava a prendere a scuola, cose che purtroppo lavorando faccio pochissimo, per lui era motivo di estrema gioia.. E l'ha contagiata anche a me. Intervento di quadrantectomia. Poi 4 cicli di chemio "rossa" .. radioterapia e poi...Leggi tutta la storia
Mia mamma si è rivolta all'istituto clinico Humanitas per un intervento di protesi all'anca. La sua esperienza è stata ottima, i medici l'hanno seguita sia prima dell'operazione che dopo attraverso la riabilitazione e tutte le varie cure e visite post intervento. Numerose persone si rivolgono a questo ospedale proprio per questo tipo di intervento, lo consiglio al 100%.
Riferito al reparto di ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
Devo molto a questo ospedale, sono lo che mi hanno cambiato la vita dando mi il farmaco giusto e facendomi rinascere. I medici sono molto bravi, attenti, umani e quando non sanno dare una risposta lo ammettono senza problemi. Avevano sbagliato la diagnosi, ma per escludere un'altra patologia hanno invece fatto la "scoperta giusta". Non hanno saputo interpretare un esame..... Ma hanno intrapreso il giusto cammino. Poi uno dei medici mi ha telefonato per scusarsi e per incoraggiarmi, anche se non ero piú una sua paziente, questo medico mi rimarrà sempre nel cuore. Sono comunque medici molto disponibili e facili da contattare.
Riferito al reparto di NEUROLOGIA
Eseguito dal prof. Randazzo un'ottimo cerchiaggio della retina nel settembre 2011. Occhio destro, distacco di mezzo retina (parte inferiore), operazione dalla sera alla mattina. Assistenza infermieristica ottima e follow up dell'operazione eseguiti con elevatissima professionalità.
Riferito al reparto di OCULISTICA
Struttura molto efficiente, avevo una visita Otorinolaringoiatrica e sono addirittura entrata in anticipo. Specifico però che ho prenotato la visita privatamente, con SSN avrei odvuto attendere 5 mesi,. La dott.ssa Rossi è molto brava e, la consiglio.
Riferito al reparto di OTORINOLARINGOIATRIA

Maria Carmela Suma

Non finirò mai di ringraziare il dottor Traverso e la sua équipe per l'operato encomiabile: un grande!!! La mia mamma operata al ginocchio per una protesi monocompartimentale non ha assolutamente sofferto: tempi di ripresa rapidissimi grazie al suo operato e alla sua tecnica non invasiva... Ginocchio piegato quasi a 90 gradi sin dal giorno dopo l'intervento e assolutamente autonoma sin dal giorno dopo. Lodevole oltremodo sia umanamente che professionalmente. I km percorsi ed i tempi di attesa li valgono tutti!!! Encomiabile ed illustre, eppure assolutamente privo di boria. Consiglio vivamente a chiunque debba affrontare un intervento di protesi, sia esso per l' anca che per il ginocchio, questo dottore. Grazie ancora e nondimeno anche la mia mamma ha fatto il suo!!! Grazie ancora

Stefano Leone

Voglio condividere la mia esperienza positiva con questa clinica ed in particolare con il reparto di Procreazione medicalmente assistita grazie alla quale il 21/12/2015 io e mia moglie abbiamo coronato il sogno di diventare genitori di uno splendido bambino, non finirò mai di ringraziare tutta l'equipe ed in particolare il Dottor Cafaro la Dottoressa Liprandi e la Dottoressa Zerbetto per la loro bravura, sensibilità e professionalità, ciò che per altri centri dopo svariati tentativi sembrava difficile se non quasi inpossibile, loro lo hanno reso semplice. GRAZIE DI CUORE. Colgo l'occasione anche per segnalare un B&B molto economico vicino la Clinica che si chiama Relax Domus ed è molto carino, in pratica sono dei mini appartamenti con tutte le comodità,e grazie al proprietario Sig. Sergio si può usufruire anche del servizio navetta da e per la clinica.

Giacoma Marchese

La mia prima personale esperienza ospedaliera. Circa 20 gg fa sono stata operata dal Dr. D. Vitobello di miomi uterini. Lui è il mio angelo, la sua équipe, gli infermieri del reparto oncologico, e tutto il resto del personale che lavora all'Humanitas sono veramente persone eccezionali.
Ringrazio tutti gli infermieri del reparto oncologico, che mi hanno curata con dedizione, mi sono sentita sicura e protetta, grazie di cuore a tutti quanti!

Giuliano Porcelli

Ho avuto una sola esperienza, ma questa è stata talmente umiliante che il mio rapporto con Humanitas è cessato per sempre. Il dottore che visitò mia moglie in novembre 2016 fu molto gentile e ci diede la speranza di cui avevamo bisogno. Poi prescrisse delle indagini radiologiche e ci chiese di inviargli i risultati via e-mail a un indirizzo che lui stesso ci scrisse su un foglio. Ci disse poi che, una volta visti gli esami, ci avrebbe indicato il successivo percorso medico.
Noi ci prmurammo di fare gli esami il più presto possibile e gli inviammo la mail, fiduciosi nella risposta. Che non è mai arrivata. In molti mesi e nonostante molti tentativi fatti in tutti i modi possibili, il dottore non ha mai risposto.
La segretria del suo reparto ci disse anche che l'indirizzo e-mail - ripeto scritto da lui stesso - era sbagliato e ce ne diede un altro, che non fu più fortunato del precedente. Inquietante è il fatto che la segreteria ci disse di non essere in grado di contattare il dottore.
Finalmente, in aprile scrissi un messaggio su FB, e allora finalmente una responsabile delle relazioni con il pubblico (credo) ci telefonò scusandosi molto. Le chiedemmo di avere un contatto diretto con il dottore, credendo di avere tale diritto per essere stati ignorati in maniera così umiliante.
Da allora, tutto tace. Gli hanno costruito intorno un muro di gomma. Il nome Humanitas è senz'altro non appropriato alla strutura. Niente di peggio di qualcuno che, solamente perchè viene a trovarsi in una posizione di potere nei confronti di persone con problematiche mediche, perde la cognizione della sua natura umana e diventa irraggiungibile e arrogante.
Messaggio per Humanitas: non rispondete con la solita frase pre-compilata che ho letto in quasi tutte le risposte a questi post. Non ve lo permetto perché è evidente che trattate queste cose solo come fastidi burocratici-amministrativi, senza un briciolo di umanità. Restate in silenzio, che è meglio e imparate un poco di umiltà.

luciana ponte

Ho subito in un anno due interventi di ortopedia: la mia esperienza è del tutto positiva, Humanitas è un ospedale con buona organizzazione nell'accoglienza dei pazienti a partire dagli esami pre-operatori, ed anche al momento dell'intervento in day-surgery, la competenza del mio chirurgo ha permesso che tutto si svolgesse in modo ottimale. Dimessa dopo tre ore di osservazione, con molti consigli, mi sono sentita a mio agio. Il giorno successivo all'intervento sono stata contattata dal reparto di ortopedia: mi hanno chiesto se tutto procedesse bene. Nel periodo successivo, dovendo fare medicazioni, ho trovato efficienza anche agli sportelli, velocizzati ora da un'area Self. Posso senz'altro consigliare di affidarsi ad Humanitas per problemi ortopedici ! Nota negativa è la lista d'attesa, ho aspettato oltre un anno!

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

PTX3, il gene che toglie la benzina al cancro

Se noi pensiamo al cancro come a un’automobile impazzita possiamo dire che la sua corsa dipende dagli acceleratori, gli oncogeni classici, che fanno proliferare in maniera eccessiva le cellule, e da oncosoppressori, che schiacciano sul freno. Per fermare questa folle corsa bisogna fare in modo che tutti i distributori di benzina siano chiusi. La sregolata proliferazione cellulare da cui dipende la formazione dei tumori è infatti alimentata da uno stato infiammatorio nell’ambiente circostante, che in parte precede l’insorgenza della malattia e in parte può essere favorito dal tumore stesso.
Ok salute e benessere, 05 Aprile 2016


Una macchina chiamata corpo

Robot al lavoro in sala operatoria, soprattutto quando si tratta di impiantare una protesi, e soprattutto al ginocchio. Non è una prospettiva futuribile, ma uno scenario già reale, seppure agli albori. Specialisti addio e largo alla tecnologia, quindi? Assolutamente no.I cosiddetti robot sono di fatto bracci meccanici che operano sotto lo stretto controllo dello specialista, cioè di fatto eseguendo quelle manovre che l'ortopedico ha pianificato nella fase preoperatoria.
Il Giornale, 31 Marzo 2016


Il cervello e l’importanza del fattore tempo (nelle malattie neurologiche)

Una delle scoperte più importanti degli ultimi anni è rappresentata dalla dimostrazione che il processo neurodegenerativo alla base della Malattia di Parkinson inizia molti anni prima della comparsa dei sintomi motori e che, spesso, durante questa lunga fase possono essere presente manifestazioni non motorie. Queste scoperte hanno una notevole rilevanza poiché se si riuscirà a individuare i soggetti a rischio di sviluppare la malattia si potrà intervenire precocemente con farmaci neuroprotettivi.
Corriere Della Sera, 16 Marzo 2016


Contatti

CUP / Prenotazioni

da rete fissa: 800638638
da rete mobile: 800638638



Istituto Clinico Humanitas

via alessandro manzoni, 56 - rozzano (MI)
Telefono: 02 8224 8282
Vai al sito