ASST Papa Giovanni XXIII

 
8.4

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso ottima e nell'ultimo periodo la sua valutazione è stabile.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica bassa, con notizie che ne parlano generalmente in maniera neutra.




Andamento del voto

9 Recensioni

La storia: Parapsoriasi

Dopo la la prima gravidanza, tutto è iniziato con prurito e escoriazioni della pelle dietro la testa. Durante gli anni ho fatto visite specialistiche, senza nessun esito positivo, tutti confermavano la stessa diagnosi. Shampi vari, impacchi, farmaci a base cortisone , diete varie , ecc.. non hanno prodotto nessun risultato positivo. Molto fastidio causato dal prurito ed esteticamente sulle spalle dei miei vestiti sempre ricoperti da squame bianco,per cui indossavo sempre vestiti chiari. Dopo vari giri...Leggi tutta la storia
Di Oliva -

La storia:

Una sera al bar, volano spintoni e io volo a terra. Metti l'adrenalina, metti l'alcool e ovviamente mi sono rialzato spavaldo per testimoniare che non mi ero fatto nulla. Peccato che sono andato a letto, qualche oki, e poi la mattina il braccio faceva troppo male per alzarlo anche solo di qualche cm dal fianco. A qual punto ho capito, braccio rotto. che palle. Impatto emotivo minimo. Sinceramente non pensavo che fosse una cosa poi cosi complicata da superare: qualche giorno di gesso e via. Almeno avevo una...Leggi tutta la storia
Di Danilo -
Scrivo per portare la mia testimonianza su come mio papa' e' stato miracolosamente salvato al reparto di Cardiologia 1 a Bergamo. per tutto il 2014 mio padre era stato in cura al Monzino di MIlano, dove I dottori a ottobre, e senza tanti giri di parole, avevano dato speranze di vita di pochi mesi a causa di uno scompenso cardiaco e affermando a chiare lettere che nulla poteva essere fatto. A gennaio 2015 mio papa' stave sempre peggio e siamo stati in visita dal dottore Senni, il responsabile del reparto di cardiologia dell'Ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Ho trovato un medico straordinario, per umanita', per conoscenze mediche e per la capacita' di assumersi le responsabilita' delle scelte verso I pazienti. Mio papa' e' stato operato e gli e' stato impiantato un debifrillatore bicamerale. Sta meglio, molto meglio. Non conoscevo questo ospedale, ne' questo reparto, ma l'esperienza che stiamo vivendo e' assolutamente straordinaria. I miei elogi e infiniti ringraziamenti vanno non solo a tutti I medici del reparto di cardiologia, che con uno scrupolo estremo si prendono cura dei pazienti, ma anche a chi contribuisce a rendere questo reparto speciale: dalle infermiere che col sorriso sulle labbra e mai una lamentela assistono I pazienti giorno e notte, alle addette alla pulizia che mantengono il reparto pulitissimo. in tantissime storie di malasanita, questo ospedale e' un esempio straordinario di eccellenza sanitaria.
Riferito al reparto di CARDIOLOGIA
Eccellente preparazione del personale
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO

Massimiliano Montelatici

Ottimo ospedale; ci siamo venuti già diverse volte per dei controlli sui nostri bimbi, su consiglio del nostro pediatra, e siamo davvero soddisfatti!
L'area comune forma un anello che circonda il corpo centrale, da esso si accede ai vari servizi dell'ospedale. È moderno, ampio, luminoso e confortevole!
L'area degli ambulatori pediatrici è più contenuta ma altrettanto funzionale.
Devo dire che la qualità estetica con cui è concepito alleggerisce notevolmente l'animo; è una cosa che non ha prezzo in un luogo dove preoccupazioni e sofferenze sono la realtà quotidiana.
La zona di chirurgia è invece uno spazio esclusivamente funzionale, dedicato ai pazienti, al personale e alla sua massima efficienza. Pulitissimo e ordinato.
I diversi medici che abbiamo conosciuto ci hanno sempre fatto una bella impressione e si sono dimostrati molto comprensivi e capaci coi nostri bimbi.
Non auguro a nessuno di venirci se non per necessità ma nel caso, questo è un ottimo posto dove farsi aiutare.

Gianni Barachetti

La mia recensione è negativa,proprio maglia nera,mio figlio ricoverato martedi ore 7,per un intervento programmato molto urgente,in urologia.martedi non operato perchè non hanno fatto in tempo lui pronto in camera con calze e tutto.non ha visto nessuno se non alle 7 di sera per dire che lo operavano il giorno dopo. oggi siamo al mercoledi (il giorno dopo)stessa storia non riescono a operarlo,visto un medico solo che gli esprime il suo dubbio sul tipo di intervento,se prima il rene sinistro o il desto, altri medici esprimono lo stesso dubbio,a chi devo dare fiducia, non c'è posto in sala operatoria, oppure prendono tempo perchè non sanno decidere? che voto dovrei dare?

Rosy Rosy

Non sono stata contenta del pronto soccorso, portato mio marito per 2 giorni di seguito mi è stato risposto di aspettare la visita programmata di lunedì. Mio marito dalle ore 19 alle 3 notte oltre agli esami non hanno fatto niente mandato a casa con un malato che non urinava pancia diventata gonfia + lunedì riportato aveva le gambe come 2 tronchi di albero ho dovuto portarlo privato gli hanno tolto 2 litri e mezzo di liquido + 2 flebo per le gambe. Sono molto incazzata e delusa. Un malato aiutato! 👹

Roberto Russo

Animali,sono stato al pronto soccorso perché ho forti dolori al fianco sinistro vicino all'inguine,codice bianco referto sbagliato,parlo con l'infermiera gli spiego la situazione è mi cambia il codice in verde, mi fa fare le urine e parte altra lunga attesa,mi fanno entrare mi fanno un prelievo che non viene nemmeno analizzato, mi richiedono le urine, le precedenti non le hanno nemmeno guardate,il dottore che mi visita mi fa le impegnative per fare una colonscopia e un ecoaddome, ho passato 8 ore per farmi fare delle impegnative! Una donna malata di cuore e entrata con me con lo stesso codice verde, mentre uno che aveva mal di denti gli hanno dato codice giallo! La sanità e una vergogna in Italia

M.Ammon Botta

Mi sono trovato davvero male con i medici del reparto pediatria che non sembravano ever mai lavorato con i bambini.
Zero comunicazione con i genitori del bambino.
5 stelle per il personale (non dottori) che era sempre cordiale e anche per i volontari dell'aula nuvola che amano davvero i bambini con cui passano il tempo.
Il cibo non è sempre dei migliori e non sempre arriva quello che si è ordinato il giorno prima.
Se posso lo eviterò in futuro.

Accedi o registrati per lasciare la tua recensione

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

Dall'ospedale Papa Giovanni XXIII il nuovo farmaco contro lo scompenso cardiaco

L'efficacia di Entresto, in grado di ridurre la mortalità cardiovascolare del 20%, è stata testata nell'ospedale bergamasco.
Il Giorno, 04 Maggio 2017


L’appello dell’ospedale di Bergamo «Servono donatori di sangue gruppo 0»

All’ospedale di Bergamo le scorte sono ridotte, per questo abbiamo riprogrammato gli interventi da domani fino a martedì prossimo, tutelando quelli particolarmente urgenti, ma se la raccolta del fine settimana non darà i risultati sperati potremmo vederci costretti a prolungare il provvedimento.
L'Eco di Bergamo, 26 Maggio 2016


Malaria day, non basta "Europa free"

L'Europa è "malaria free", ma nel mondo, nonostante una riduzione globale del 37% dal 2000 (in 57 Paesi dove è più diffusa si arriva ad un -75%), il parassita ha colpito 214 milioni di persone, causando 438.000 decessi nel 2015. Nella Giornata mondiale contro la malaria (25 aprile) si guarda con ottimismo al futuro: entro il 2030 la fine dell'epidemia di malaria
La Repubblica, 23 Aprile 2016


Il Papa Giovanni fa scuola nel mondo. Microchirugia salva bimbo di 11 mesi

Un bypass aortocoronarico su un bimbo di soli 11 mesi, affetto dalla sindrome di Williams: è questo il rarissimo intervento eseguito dai cardiochirurghi del Papa Giovanni XXIII, pubblicato di recente da The Annals of Thoracic Surgery, rivista ufficiale di due delle maggiori Società statunitensi specializzate in chirurgia toracica e cardiovascolare.
L'Eco di Bergamo, 24 Marzo 2016


Bypass su un bimbo di 11 mesi: l'operazione al Papa Giovanni fa scuola

Un bypass aortocoronarico su un bimbo di soli 11 mesi, affetto dalla sindrome di Williams: è questo il rarissimo intervento eseguito dai cardiochirurghi del Papa Giovanni XXIII, pubblicato di recente da The Annals of Thoracic Surgery, rivista ufficiale di due delle maggiori Società statunitensi specializzate in chirurgia toracica e cardiovascolare.
Il Giorno, 24 Marzo 2016


Parcheggi pieni, code e bus «esiliati» Una mattina di caos all’ospedale

Una mattina al Papa Giovanni. Parcheggi strapieni, auto in coda e, dulcis in fundo, lo spostamento della fermata dell’autobus, «esiliata» in via M. L. King proprio per evitare il traffico al servizio pubblico. I passeggeri dell’Atb, sorpresi per la nuova collocazione della fermata, hanno manifestato tutta la loro contrarietà, come si può vedere nel video che pubblichiamo in questo articolo. Oltretutto l’autobus ferma in un punto distante qualche centinaio di metri dall’ingresso. Anche per gli automobilisti la situazione non è migliore.
L'Eco di Bergamo, 10 Febbraio 2016


Nuova fermata all’ospedale - la mappa Cantiere entro il 2017, 6 milioni investiti

Per quanto riguarda l’infrastruttura bergamasca, sono previsti la realizzazione della nuova fermata presso l’ospedale e l’eliminazione del passaggio a livello di via Martin Luther King. Interventi propedeutici e funzionali per la realizzazione del raddoppio della linea Ponte San Pietro-Bergamo-Montello. Il tutto con un investimento economico complessivo di 6 milioni di euro el’avvio dei cantieri entro il 2017.
L'Eco di Bergamo, 19 Gennaio 2016


Ferrovie lombarde, accordo da 20 milioni Nel pacchetto la fermata dell’ospedale

Nel «pacchetto» degli interventi previsti è compresa anche la fermata ferroviaria dell’ospedale di Bergamo con il relativo sottopasso. La spesa prevista, in totale, è di circa 6 milioni di euro ed è tutta a carico di Rfi.
L'Eco di Bergamo, 17 Gennaio 2016


Sei milioni per la fermata in ospedale E 8 per il collegamento stazione-Orio

Buone notizie sul fronte infrastrutture nella Bergamasca: nel corso di una conferenza stampa indetta sabato 9 gennaio in Comune, il sindaco Gori e i parlamentari bergamaschi hanno annunciato che il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio ha reso disponibili non solo 6 milioni di euro per la fermata ferroviaria all’ospedale, ma anche 8 milioni per il progetto esecutivo inerente il collegamento ferroviario tra la stazione di Bergamo e l’aeroporto di Orio al Serio.
L'Eco di Bergamo, 09 Gennaio 2016


Lavori non pagati, ospedale condannato Il Papa Giovanni deve versare 5,6 milioni

Dopo tre anni di attesa, il Tribunale si è espresso nella causa intentata dalla Lia, l’associazione Liberi Imprenditori Associati, contro l’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, condannato a corrispondere 5.660.000 euro.
L'Eco di Bergamo, 22 Dicembre 2015


Contatti

CUP / Prenotazioni

da rete fissa: 800638638
da rete mobile: 800638638



ASST Papa Giovanni XXIII

piazza oms, 1 - bergamo (BG)
Telefono: 035 267111
Vai al sito