Ospedale Bolognini

 
6.4

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è in ribasso.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica altissima, con notizie che ne parlano generalmente molto male.




Distaccamenti di questo ospedale

Antonio Locatelli VIA GROPPINI,22 - Piario (BG)
Bolognini VIA PADERNO, 21 - Seriate (BG)
Brioloni VIA MANZONI, 130 - Gazzaniga (BG)
Pesenti Fenaroli VIA MAZZINI, 88 - Alzano Lombardo (BG)
Santi Capitanio e Gerosa VIA MARTINOLI, 9A - Lovere (BG)

7 Recensioni (non influenzano il voto dell'ospedale)

Sarebbero 10 stelle solo per le ostetriche gentili disponibili e pazienti,non ne tralascio nessuna dato che ho avuto un parto un po' lungo finito con un cesareo,unico neo un ginecologo che in modi e atteggiamenti non mi è piaciuto x niente capisco che vedano parecchie partorienti ma chi deve partorire magari non sa cosa aspettarsi ed è spaventata.il nido bene organizzato sempre disponibili a consigli in tutti gli orari ...gli anestesisti simpaticissimi giudizio più che positivo mi sono sentita coccolata dal primo all ultimo minuto .
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA
Ho partorito ad aprile 2013 con un parto naturale a termine (38 settimane + 6 gg).
Per quanto riguarda il parto l'assistenza è stata ottima; un'ostetrica è sempre stata a mia disposizione per tutto il travaglio pur lasciando a me e mio marito momenti di privacy quando non era necessaria la sua presenza. Ho potuto stare in acqua nella vasca per il parto per tutto il travaglio e per buona parte della fase espulsiva.
Molto meno soddisfacente, a mio parere, il servizio del nido; il personale è scarso rispetto al numero dei bambini e questo porta i professionisti, che pur sono preparati a mio avviso, ad agire in modo spesso frettoloso e scortese con le mamme (mia figlia, ad esempio, è stata lasciata nella culla con la fototerapia per l'ittero senza benda agli occhi perchè nessuno si era accorta che l'aveva strappata; quando io l'ho fatto notare in modo educato e non pretendendo nulla mi è stato risposto in modo molto scortese....).
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA

Jurgen Bitri

Penso che la strutura del pronto soccorso non sia degna di essere chiamata poi negli altri reparti nn ho avuto a che fare.

Virginia Foresti

Vorrei ringraziare tantissimo il dott. Gerbasi, il dott. Priore, Lisa, tutto lo staff della senologia, le infermiere del reparto di chirurgia, sia di Seriate che di Alzano Lombardo, il dott.. Cotroneo del reparto Oncologia per la professionalità, la competenza, l'efficenza e soprattutto l'umanità dimostratami in questi due anni, particolarmente difficili, ma superati brillantemente anche per merito loro.
Grazie di cuore
Virginia Foresti

Cassidy GaZ Ekeoha

Ottimi servizi, ospedale ben attrezzato e curato. Essendo calciatore, sono stato sottoposto ad un esame radiologico e mi hanno in poco tempo dato l' esito e subito informato sulle altre possibili terapie: personale educato e competente. Se siete di Bergamo o provincia, dovete assolutamente venire qui 👍🔝

Claudio Cancelli

Questa stella la riservo al sistema sanitario nazionale, che è vergognoso, ma in questo caso alla svogliatezza del sig. Ticali Isidoro reparto oculistica.

Silvana Sala

Reparto di ortopedia ottimo....consiglierei,visto che tutto funziona bene,mettere la fisioterapia visto che quando usciamo non sappiamo in che mani capitiamo(esperienza personale)

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

Risse e aggressioni in ospedale. I sanitari di Seriate: "Vogliamo il ...

Seriate (Bergamo), 11 settembre 2017 – Una raccolta di firme per chiedere la presenza fissa di addetti alla sicurezza: sull'esempio del Papa ...
Il Giorno, 11 Settembre 2017


«L’ospedale vincerà la tempesta» I sindaci seriani fanno quadrato su Piario

L’ospedale di Piario è sotto i riflettori da ormai oltre due mesi, da quando cioè è scoppiata la bufera delle morti sospette nel reparto di Medicina, per la quale risultano indagate 11 persone. E i sindaci dell’alta Valle Seriana non se ne stanno con le mani in mano a guardare. Ma, preoccupati per il clima creato in seguito alle vicende giudiziarie che vedono coinvolto il nome del «Locatelli», così come l’esposizione mediatica «che non aiuta», difendono l’ospedale di frontiera, certi che supererà anche questa situazione.
L'Eco di Bergamo, 26 Febbraio 2016


Le morti sospette in ospedale Oggi le esumazioni a Piario

È lo snodo cruciale dell’inchiesta. Oggi, lunedì 15 febbraio, all’ospedale di Piario, si terranno le autopsie sui primi cinque pazienti per la cui morte è indagata, con l’ipotesi di omicidio preterintenzionale, l’infermiera Anna Rinelli, 42 anni. Secondo le indagini dei carabinieri, coordinate dal pm Carmen Pugliese, la donna avrebbe somministrato dosi di Valium in vena ai malati durante il turno di notte.
Corriere Della Sera, 15 Febbraio 2016


Morti sospette, lunedì le 5 esumazioni E le autopsie all’ospedale di Piario

Si accelerano i tempi della fase tecnica dell’indagine sulle presunte morti sospette nel reparto di Medicina dell’ospedale di Piario. Già lunedì prossimo, 15 febbraio, saranno effettuate le riesumazioni dei cinque pazienti, dai cui corpi potrebbero arrivare le conferme dei sospetti di Procura e carabinieri di Clusone, ovvero che l’infermiera Anna Rinelli avrebbe iniettato loro (e forse anche ad altri degenti) dosi eccessive di Valium, in modo che il turno notturno proseguisse con tranquillità, ma causandone il decesso (infatti l’infermiera è accusata di omicidio preterintenzionale).
L'Eco di Bergamo, 11 Febbraio 2016


Morti sospette all’ospedale di Piario Altri dieci indagati in Medicina

Sono medici e infermieri che avrebbero dovuto controllare la Rinelli e potrebbero non averlo fatto. L’ipotesi di reato è di concorso colposo in omicidio preterintenzionale. La prossima settimana si parte con le esumazioni di sei defunti.
Corriere Della Sera, 03 Febbraio 2016


Piario, altri 10 indagati in ospedale per l’inchiesta sulle morti sospette

Si allarga l’inchiesta sui decessi nel reparto di Medicina dell’ospedale «Locatelli». Oltre all’infermiera Anna Rinelli, indagata per omicidio preterintenzionale, altri 10 sanitari tra infermieri e medici sono stati iscritti nel registro degli indagati per concorso colposo.
L'Eco di Bergamo, 03 Febbraio 2016


Ospedale di Piaro, 10 tra medici e infermieri indagati per le morti sospette

Le indagini per le morti sospette avvenute all'ospedale di Piario coinvolgono ora altre dieci persone. Si tratta di medici e infermieri del reparto di Medicina della stessa struttura, tutti accusati di concorso colposo in omicidio preterintenzionale.
Il Giorno, 03 Febbraio 2016


«Io, nell’ospedale dei sospetti Un’iniezione, poi il coma: la mia vita e 4 giorni di buio»

Gianfranco, 75 anni, nel reparto dell’infermiera indagata per 6 morti Il Valium L’ipotesi è che la 42enne usasse forti dosi di Valium per finire il turno senza fastidi Gli omicidi Al «Locatelli» di Piario sequestrate 89 cartelle cliniche: alcune salme saranno riesumate.
Corriere Della Sera, 24 Gennaio 2016


Bergamo, morti sospette in ospedale: indagata infermiera. “Dava valium ai pazienti per tenerli tranquilli”

Sequestrate 89 cartelle cliniche di pazienti deceduti nell'arco del 2015. Riesumate sei salme. Si aspettano le analisi per accertare la presenza del potente tranquillante o altri psicofarmaci non prescritti nel sangue. L'accusa è di omicidio preterintenzionale
Il Fatto Quotidiano, 22 Gennaio 2016


Piario, morti sospette in ospedale: 15 famiglie sentite in caserma

Quindici famiglie di pazienti morti l'anno scorso nel reparto di Medicina dell'ospedale di Piario sono state già sentite dai carabinieri di Clusone, nell'inchiesta che vede come unica indagata per omicidio preterintenzionale un'infermiera accusata di aver somministrato dosi non prescritte di Valium ai pazienti, causandone la morte.
Il Giorno, 22 Gennaio 2016


Indirizzo

Ospedale Bolognini

via paderno, 21 - seriate (BG)
Contatta l'ospedale